Experimentalia

Appunti raminghi

XMLstar: Manipolazione XML a linea di comando

leave a comment »

Oggi mi sono imbattuto in una utility interessante: XMLstarlet. Mi ha colpito perché permette di fare, con una discreta velocità, tutto quello che vi può venire in mente con i file xml.

In pratica si tratta di una interfaccia bash verso la libxml2. E’ possibile tra le altre cose, validare, trasformare, selezionare nodi, editare documenti (in batch) formattare e rendere in forma canonica dei documenti xml.

Interessante, ma poco più che una curiosità, il comando ls che rende in xml la directory corrente.

Altra particolarità è la possibilità che offre di passare da formato xml a formato pyx e viceversa. Si tratta di un formato comodo da manipolare con gli strumenti a linea di comando quali ad esempio grep, tail, head e sed che ha la stessa espressività di xml. Chi non ha familiarità con le trasformazioni con le query Xpath, e non volesse spendere tempo a colmare la lacuna, potrà utilizzare strumenti più congeniali per ottenere lo stesso risultato.

Prima di chiudere non mi resta che riportare un’altro link ad un altro rapido tutorial, vecchiotto ma molto valido, sul formato.

Un’ultima cosa: tra la documentazione segnalata troverete riferimento a due programmi xmln e xmlv che non sono altro che il convertitore xml->pyx ed il suo omologo pyx->xml.

Ed ora è davvero tutto.

Written by Eineki

agosto 25, 2008 a 0:33 am

Pubblicato su bash, linux, xml xsl xslt

Tagged with , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: