Experimentalia

Appunti raminghi

Se Evolution (mail) non ripristina il proprio backup

with 2 comments

Tema

Come hai passato il fine settimana appena trascorso?
(Hai fretta? Non ti va di leggere tutta la storia? Salta alle conclusioni!)

Svolgimento

Questo weekend il tempo era perfetto per andare al mare. Cosa poteva trattenermi dopo una settimana di passione? L’ultima cosa da fare prima di un meritato riposo era sostituire il disco ad un computer che cominciava a fare le bizze.Il piano d’azione era semplice:

  • backup della partizione /home;
  • cambio del disco con uno nuovo appena comprato;
  • installazione di Jaunty Jackalope per svecchiare un po’ la vecchi 8.04lts ed uniformare tutti i computer in ufficio con la stessa versione di sistema operativo;
  • ripristino dei dati dal backup;
  • partenza verso la spiaggia con la famiglia al seguito (o a loro rimorchio? :))

I primi passi filano via veloci e senza intoppi. Anche il ripristino dei dati procede senza guai fino a che mi trovo a dover ripristinare le email in Evolution. Sapendo che il programma incorpora una funzione di backup dedicata ho pensato che sfruttarla fosse il modo migliore di procedere. Basta fare il backup e, una volta ripristinato il sistema, seguire il wizard che si presenta al primo avvio di Evolution indirizzandolo al file creato poco meno di un’ora prima.

Il sistema macina per quanche minuto e alla fine compare un massaggio che mi avvisa che, a seguito di un cambio della gestione degli indici delle cartelle, la base dati dovrà essere convertita. Dopo qualche secondo d’intenso lavoro Evolution, senza preavviso, si accasia al suolo senza un lamento. A nulla valgono i tentativi di farlo ripartire: ricompare la finestra che visualizza il procedere della conversione e, dopo una frazione di secondo il programma si chiude.

Cercare in google non mi è d’aiuto. Preso dallo sconforto e dai brividi che mi correvano lungo la schiena pensando agli abbondanti sette gigabyte di messaggi in pericolo, cerco di capire come risolvere la situazione. Evolution salva i suoi dati limitandosi a creare un archivio tar compresso della cartella della posta e diqualche file di configurazione di gconf. Sarà un lavoraccio ma, se eventuali altri tentativi dovessero fallire, potrei sempre recuperare i file che contengono la posta (in formato mbox) ed importarli in qualche altro programma di posta elettronica. Qualcuno ha detto Thunderbird? Qualcun altro ha sentito mutt?

La soluzione

Lanciato con il flag di debug Evolution mi avvisa che il sistema non riesce ad allocare in memoria qualche miliardo di byte.Il problema sembra essere, ne avevo già avuto il sospetto, nella grande mole di dati da ripristinare. Dopotutto il desktop che sto utilizzando ha solamente 4Gb di Ram. Google continua a tacere sul problema mentre segnala una nutrita serie di pagine web dedicate alla migrazione da evolution a thunderbird. Il passaggio da un programma all’altro prevede l’eliminazione di tutti i file di indice dall’albero delle directory di evolution (~/.evolution/mail/local) che viene poi copiato/spostato al posto di quello mantenuto da thunderbird (~/.mozilla-thunderbird/*.default/Mail/Local Folders). Ovviamente si perdono tutte le informazioni sui messaggi importati. Perdere tutte le informazioni accessorie con una mole di circa ventimila messaggi non è un’opzione percorribile. Messaggi letti, messaggi segnalati come importanti, messaggi cancellati tornerebbero ad essere tutti desolantemente uguali.Riportare tutto alla condizione precedente la migrazione sarebbe troppo impegnativo. Senza contare che, senza poter avviare evolution per esportarli, perderei i contatti ed gli eventi registrati nel calendario.

Preso dalla disperazione mi invento una soluzione, supportata dal raffronto delle guide che indicano come importare i messaggi da thunderbird ad evolution, che si è rivelata l’uovo di colombo: Prendo la directory che contiene la posta la sposto all’esterno dell’albero di directory di evolution ripulisco l’albero da tutti i file indice accessori e cerco di importare nuovamente i file in evolution.

Il primo segnale positivo è che, svuotata la cartella della posta evolution parte regolarmente ed ha mantenuto sia i dati del calendario sia quelli dei contatti. Il passo successivo è importare una parte dei messaggi spostati e, con un certo sollievo noto che le informazioni accessorie sono state mantenute. Scoprirò in seguito che vengono registrate in degli header appositi nei file mbox (X-Evolution*:). Fatto questo è tempo di fermare il programma e confrontare tra loro il file importato e quello originale e quello appena importato per capire quali siano le differenze e, come sospettavo, non ce ne sono. Fatta quest’ultima verifica è semplice risolvere il problema: spostare nuovamente i messaggi della cartella in cui si trovavano inizialmente. Avviata con una base dati senza gli indici, Evolution parte e comincia a ricrearli senza troppi problemi e, in qualche minuto torno in possesso dei miei sudati messaggi.

Nel frattempo ha cominciato a piovere e la gita al mare è rinviata.

Conclusioni

In poche parole posso riassumere la morale di questa storia: Qualunque sia il problema che lamenta Evolution, cancellate gli indici dei messaggi (magari dopo averne fatto una copia) e state a vedere che succede. Probabilmente il problema si risolverà automagicamente.

Mi perdonerete ma dovevo sfogarmi.

Written by Eineki

giugno 27, 2009 a 5:17 am

Pubblicato su linux, quick fix

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. La classica cosa che si fa in mezzoretta poi al mare :P…

    Mi spiace per il mare, ti capisco, sono due settimane che salta per un motivo o per un altro, io ho il mare a pochi metri e nonostante tutto ancora non sono riuscito ad andare, una volta i miei amici non c’erano, un altra impegni, altra ancora pioggia, ieri studio, oggi il tempo fa schifo e chi lo sa se riuscirò. Almeno hai recuperato i TB di e-mail che avevi😉

    Aldo "xoen" Giambelluca

    giugno 27, 2009 at 12:37 pm

  2. Ciao
    Se ti può ancora interessare io ho risolto l’importazione delle e-mail da una 6.06 alla 9.10 (solo quelle non gli account di posta ecc..)
    Ho aperto evolution ed ho creato a mano le cartelle che avevo (es. AMICI o LAVORO) poi ho chiuso ed ho copiato in ~/.evolution/mail/local solo il file AMICI appunto che avevo backuppato, quello senza estensioni e per me di quasi 1 Gb. Riaprendo Evolution ho ritrovato tutte le mail

    Ciao!!

    Gabriele

    febbraio 4, 2010 at 17:46 pm


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: