Experimentalia

Appunti raminghi

Riviste: Dev – Non fraintendere Javascript

leave a comment »

Dev Anno 15 numero 4

E’ uscita da qualche giorno DEV, di Infomedia. Chi ha qualche anno sulle spalle ne ricorderà la presenza in edicola fin dalla notte dei tempi, non penso che in Italia ci sia stata una rivista informatica più vecchia, a parte Computer Programming, sempre di Infomedia, e qualche rivista degli albori,metà anni ottanta, specializzata in cassette per l’Atari, il Commodore 64 e lo Spectrum. Ah, quanti ricordi.

Questo numero ha la copertina, e diversi articoli all’interno, dedicati a Javascript, quello di Douglas Crockford, un interessante articolo sulla progettazione di un algoritmo per la soluzione di sudoku, soluzioni per migliorare la programmazione in openoffice ed altro ancora. Quanto meno val la pena dare un’occhiata, almeno al sommario.

Ed il contenuto della rivista non è l’unico motivo per farlo.

Questo scampolo di 2009 dovrebbe essere il momento in cui Infomedia, dopo aver abbandonato la scena editoriale per qualche tempo, e dopo essere stata rifondata, cerca di recuperare anni di esperienza nel campo che rischia di andare perduta per sempre (aggiungerei — come lacrime nella pioggia — se non fosse una citazione troppo ovvia).

In poche parole, è inutile rubarvi troppma anche in questo caso potreteo tempo, ho avuto modo di curiosare tra le pagine del sito infomedia.it, e venire a conoscenza di questo tentativo di rilancio che mi sembra meritevole (e dovrebbe sembrarlo anche a voi😉 ). La società ora è diventata una impresa sociale di comunità no-profit e l’editorial board è aperto a chiunque ne voglia far parte. Un esempio che in Italia è difficile trovare (correggetemi se sbaglio).

Torniamo alla rivista. A differenza delle altre segnalazioni che sono solito fare, che trattano testi in italiano disponibili nel pubblico dominio o, meglio, sotto licenza creative common con facoltà di redistribuzione, Dev non è a distribuzione gratutita, per ovvie ragioni che potrete desumere da quello che ho scritto poche righe fa, e per quindi non potrete leggerla se non comprandola e scaricandone una copia.

Può anche darsi, non credo, che ne rimarrete delusi. In ogni caso questo potrebbe essere un primo passo verso un’esperienza che potrebbe rivelarsi oltre che coinvolgente anche gratificante e fonte di crescita per le competenze professionali di ognuno di voi lettori e noi (plurale maiestatis) autori.

Bando alle ciance allora, spolverate la vostra carta di credito e partite!

Written by Eineki

novembre 18, 2009 a 18:28 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: