5 Giochi per Linux/Win/MacOsX – Divertitevi finché potete

Infima realizazzione di compositing di screenshoot

Cinque giochi cinque per tutti i maggiori sistemi operativi! Signore e signori avvicinatevi per toccare con mano la migliore offerta del momento!

No, non avvicinatevi a me ma dirigetevi immantinentemente su http://www.wolfire.com/humble, avete poco più di quattro giorni di tempo per avere la possibilità di acquistare cinque giochi a prezzo scontato.

Cinque buone ragioni per cinque Giochi

  1. Si tratta di giochi disponibili per Gnu/Linux;
  2. Sono tutti di discreta fattura anche se World of Goo e Penumbra sono una spanna sopra gli altri;
  3. Sono tutt’e cinque DRM free;
  4. Il prezzo pagato vi da diritto a scaricate i giochi per TUTTE le piattaforme disponibili;
  5. Parte del prezzo pagato può andare devoluto ad EFF ed a Child’s Play (deciderete voi in che proporzioni);

Se tutto questo non vi ha convinto allora non mi resta che giocare l’ultima carta a mia (in realtà loro) disposizione: Sarete voi, a vostro insindacabile giudizio, a decidere il prezzo dell’intera collezione.

C’è un ultimo dettaglio: la promozione scadrà tra poco meno di 4 giorni, e quindi dovrete affrettarvi se volete approfittarne.

E proprio per non perdere altro tempo e lasciarvi la più ampia libertà di analizzare la proposta mi fermo qui.

Annunci

Ebook in offerta da Apress: Ogni giorno un nuovo libro.

Non so da quanto tempo sta andando avanti questa promozione e per quanto tempo durerà ancora, e quindi mi affretto a segnalarla.

Apress è un editore specializzato in libri tecnici e, quotidianamente ne rende disponibile uno a 10$. Immagino non si tratti degli ultimi libri arrivati sul mercato (nei giorni precedenti ho notato che in offerta c’erano libri del 2005 e del 2007) ma un’occhiata, per chi conosce l’inglese, non costa niente e potrebbe riservare diverse sorprese.

I libri cambiano ogni 24 ore a partire dalla mezzanotte PST (tempo “standard” della costa ovest degli Stati Uniti).
Continua a leggere “Ebook in offerta da Apress: Ogni giorno un nuovo libro.”

Web developer tools: firebug(++)

Chi programma per il web da qualche tempo sa quali passi avanti siano stati fatti grazie a firebug, una estensione per firefox che ne ha fatto lo strumento preferito per gli sviluppatori web. Con questo articolo parte una serie di post dedicati alla segnalazione di tool che semplificano la vita del programmatore web.

Solitamente utilizzo, sarebbe meglio dire utilizzavo, due addon per sviluppare in javascript (script che mi vergogno di far vedere anche a mia madre, che è capace di affrontare una closure con la stessa disinvoltura che ha nel discernere le differenze tra l’aramaico antico originario del nord del Sinai ed i dialetti tipici delle popolazioni del mar morto).

DISCLAIMER – ATTENZIONE

Firebug++ non esiste, ovviamente, ho scelto di utilizzare questo nome per indicare la combinazione di firebug con una serie di addon che lo potenziano ulteriormente.

Continua a leggere “Web developer tools: firebug(++)”

Vi: auguro Buona Pasqua a tutti

Il titolo è fuorviante ma, come ad ogni Pasqua che si rispetti, bisogna regalare, insieme al cioccolato una sorpresa.

Per il cioccolato, visto il medium utilizzato, non sperate di averne neanche una briciola (che a me poi non piace ed a casa mia in questi giorni si soffre parecchio).

Per la sorpresa, invece, ho pensato di nascondere, neanche troppo, un suggerimento nel titolo del post.

Continua a leggere “Vi: auguro Buona Pasqua a tutti”

Il punto della situazione

Le cose stanno precipitando, sono in ritardo anche nel leggere la striscia quotidiana di Non Sequitur, quella che vedete qui sopra è datata venti febbraio ma sto leggendola solo adesso, e rappresenta bene la mia situazione, con l’unica eccezione che assomiglio molto più al tizio sulla scatola che non al colletto bianco che parla.

Il blog langue,  ma il lavoro è lavoro, e la famiglia è famiglia, e lo studio è studio, e chi ne ha più ne metta.

Non che le visite ne risentano, anzi, ormai sono stabili e questo mi fa conferma che, la maggior parte delle mie esternazioni non si scosta dalla soglia di rumore del web. Non che mi aspettassi altro, ma fa piacere veder confermate le proprie teorie 🙂 .

Entro fine settimana il prossimo post. Giuro! Si, questa settimana.

Riviste: Dev – Non fraintendere Javascript

Dev Anno 15 numero 4

E’ uscita da qualche giorno DEV, di Infomedia. Chi ha qualche anno sulle spalle ne ricorderà la presenza in edicola fin dalla notte dei tempi, non penso che in Italia ci sia stata una rivista informatica più vecchia, a parte Computer Programming, sempre di Infomedia, e qualche rivista degli albori,metà anni ottanta, specializzata in cassette per l’Atari, il Commodore 64 e lo Spectrum. Ah, quanti ricordi.

Questo numero ha la copertina, e diversi articoli all’interno, dedicati a Javascript, quello di Douglas Crockford, un interessante articolo sulla progettazione di un algoritmo per la soluzione di sudoku, soluzioni per migliorare la programmazione in openoffice ed altro ancora. Quanto meno val la pena dare un’occhiata, almeno al sommario.

Ed il contenuto della rivista non è l’unico motivo per farlo.

Questo scampolo di 2009 dovrebbe essere il momento in cui Infomedia, dopo aver abbandonato la scena editoriale per qualche tempo, e dopo essere stata rifondata, cerca di recuperare anni di esperienza nel campo che rischia di andare perduta per sempre (aggiungerei — come lacrime nella pioggia — se non fosse una citazione troppo ovvia).

Continua a leggere “Riviste: Dev – Non fraintendere Javascript”

Palm: rilasciato mojo Developer kit (sdk per webOs)

Da qualche ora, a meno che l’email che ho ricevuto non barasse, è stato rilasciata al pubblico la prima versione dell’sdk (beta ?) e del portale di supporto agli sviluppatori che permette di sviluppare applicazioni per il Palm Pre.

Come commentare la cosa? C’e un sacco di materiale da studiare, tutorial, emulatori e quant’altro. A questo punto non so se ne avrò la voglia ed il tempo (ben altra accoglienza avrebbe avuto, da parte mia, anche solo qualche mese fa) di sporcarmici le mani e farvi sapere come utilizzarlo. Senza contare che il telefono non è ancora disponibile in europa.

Come ho già avuto modo di scrivere, mi solletica l’idea di avre a disposizione un framework di programmazione che si basa su standard affermati e non cerca di reinventare la ruota per l’ennesima volta. Cercherò di caprici qualcosa in più e di tenervi informati.