Programmazione: I sette migliori libri in Italiano, per me

Sette è il numero perfetto, come perfetti, o quasi, devono essere i libri che ho letto per poter entrare in questa lista. Si tratta di libri in italiano, inerenti la programmazione, che ho letto e che, per un motivo o per l’altro ho apprezzato particolarmente.

Volevo scrivere una lista dei migliori libri in italiano sulla programmazione e mi sono ritrovato ad elencare i libri che più di altri hanno forgiato le mie attitudini come programmatore. Alcuni sono recenti, altri li ho letti nella notte dei tempi e non sono più ristampati (ma si trovano nel mercato dell’usato) tutti però, hanno fatto accendere qualche lampadina che giaceva spenta nel mio cervello in attesa della rivelazione.

Continua a leggere “Programmazione: I sette migliori libri in Italiano, per me”

Infomedia: Trofeo Dev Tutorial 2011

Avete un tutorial nel cassetto che prende polvere in attesa di essere  pubblicato?

Avete sempre pensato di scriverne uno ma non ne avete mai trovato il tempo?

L’iniziativa di Infomedia che sto per segnalarvi potrebbe essere l’occasione che stavate cercando per scrollarvi di dosso l’ignavia e tornare a consumare la vostra tastiera.

Infomedia è un editore che ha una lunga storia alle spalle, negli ultimi anni piuttosto travagliata. Da qualche tempo rinata dalle proprie ceneri ha deciso di indirre un concorso che la vedrà impegnata per la prima metà dell’anno nel selezionare sei articoli, uno al mese, a cui verrà corrisposto un premio in denaro di 250€.

Continua a leggere “Infomedia: Trofeo Dev Tutorial 2011”

Golf Programming Live!

Quanta vita riuscite ad infondere in un singolo carattere del vostro programma?

Penso che conosciate tutti il gioco Life e quindi non lo descriverò se non per ricordarne le regole. Chi non lo conoscesse ancora potrà rivolgersi all’apposita pagina di wikipedia per approfondirne le potenzialità e la storia.

In pratica il gioco si svolge su una griglia su cui vengono disposte a caso alcune cellule che possono nascere, vivere o morire a seconda
del numero di altre cellule con cui sono in contatto.

Le regole che permettono di evolvere uno stato nel successivo sono semplicissime:

  • Una cella spenta (morta) si accende (vive) se ha esattamente tre celle vicine vive.
  • Una cella viva (accesa) sopravvive (resta accesa) se ha due o tre celle vicine accese.
  • In tutti gli altri casi le cella resta spenta o si spegne.

Continua a leggere “Golf Programming Live!”

La terminologia CSS

Da qualche giorno sto lavorando attorno a Git e mi sento monco perché non riesco ad afferrare la terminologia che ci sta dietro ed ogni volta che devo fare un push su un repository devo prendere in mano il manuale per controllare che non stia facendo qualche errore. Poi passa, ma ogni volta che devo usarlo la frustrazione aumenta.

Ovviamente Git non ha nulla a che fare con i CSS, ma la sensazione si è estesa a questi ultimi scrivendo l’ultimo post sui metodi di selezione del dom di MooTools. Ho deciso quindi di scrivere un breve cheatsheet su quest’ultimi mentre faccio incetta di termini anche per Git.

Visto che sono notoriamente pigro ho pensato di partire da un lavoro già fatto che inizialmente volevo limitarmi a tradurre. Ne ho ampliato un po’ il contenuto, considerate quello che segue una traduzione integrata o una libera interpretazione di http://nimbupani.com/css-vocabulary.html
Continua a leggere “La terminologia CSS”

Mootools: Selezionare un elemento

Tra i compiti più comuni che un programmatore javascript si trova ad assolvere c’è sicuramente la selezione di uno o più elementi all’interno del DOM.

Javascript propone diversi metodi: getElementById e getElementByTagName sono i più conosciuti e supportati. Mootools estende queste funzionalità fornendo dei propri metodi “wrapper” che permettono di operare selezioni più complesse con semplicità. Non mi stancherò mai di ripetere, inoltre, che i framework come Mootools hanno il metodo fondamentale di uniformare il supporto a javascript dei diversi browser (nei limiti del possibile). Ad esempio, nel caso della selezione permettendo di utilizzare una funzionalità simile a getElementByClassName anche per quei browser che non ne sono provvisti.

Darò per scontato che sappiate cosa siano xpath ed i suoi assi di selezione; chi non sapesse di cosa sto parlando può colmare la propria lacuna facilmente e rapidamente utilizzando, per esempio, la pagina della w3c school che parla degli assi.
Continua a leggere “Mootools: Selezionare un elemento”

2011: Una sfida?

Inizio questo nuovo anno con un obiettivo, che mi ero già prefisso ma che da due anni a questa parte non ho mantenuto. Postare almeno una volta a settimana, per un totale di 55 post all’anno.

Il totale dell’anno scorso, 21 post per una media di poco più di un post e mezzo al mese è desolamentemente bassa. Cercherò di migliorare.

Gli argomenti da affrontare e le idee da condividere non mancano, prova ne sono i diversi post cominciati e mai finiti che giacciono in attesa di essere completati e pubblicati o, per quelli legati alla cronaca da cancellare perché fuori tempo massimo.

Dovrò ricavarmi uno spazio, magari di venerdì notte o di sabato per scrivere i testi ma, con un’opportuna programmazione spero di riuscrire.

Dopo una approfondita (credeteci ;)) analisi della lettura dei post, sono arrivato alla conclusione che gli argomenti più gettonati sono (senza un ordine preciso):

  • Code Golf
  • Libri da scaricare
  • Javascript

Linux, visto che ci sono blog e sorgenti di documentazione più allettanti di questo blog che se ne occupa troppo saltuariamente (benchè sia quasi sempre sottotraccia), non ha generato molto interesse; sono andati benissimo, invece, i libri da scaricare dedicati a questo sistema operativo.

Aggiungendo Arduino alla lista avrete una idea di quello di cui parleremo in quest’anno a venire.

Per ora è tutto. Al prossimo Post

2010: report su un anno appena passato

WordPress quest’anno mi ha fatto un regalo, il primo post del 200 pronto per essere pubblicato, previa rapida traduzione.

Signori e signori le scarse statistiche riguardanti questo esperimento indicano un blog in salute, chissà come sono ridotti quelli  in pessimo stato.

Healthy blog!

  • Il Blog-Health-o-Meter™ indica un blog aggiornato.

Qualche numero

Featured image

Una nave portacontainer trasporta, in media, circa 4500 containers. Questo blog è stato visitato circa  18,000 volte nel 2010. Se ognuna di queste visite fosse stata un container con il traffico prodotto da questo blog sarebbero state caricati circa 4 portacontainer.

Nel  2010, ho pubblicato 21 nuovi post, per un totale di 129 articoli, 7 immagini occupando circa 3mb di spazio.

Il giorno più visitato dell’anno è stato il 13 Aprile con 154 visite. Il post più popolare quel giorno è stato  Libri da scaricare: Linux From scratch.

Da dove arrivano le visite?

I referrer più attivi sono stati

  • google.it
  • crockford.com,
  • ilbloggatore.com,
  • javascript.crockford.com,
  • rinorizzo.com.

Le ricerche più usate per arrivare al sito sono state

  • tecnica del pomodoro,
  • recupero foto cancellate da memory card,
  • imparare il c,
  • ultima lezione a gottinga,
  • bash cut.

I post più gettonati

Di seguito i post che hanno più visitati del 2010.

1

Libri da scaricare: Linux From scratch March 2009
3 comments

2

Linux: Recuperare le foto cancellate da una memory card March 2009
3 comments

3

Libri da scaricare: Le tecnica del pomodoro April 2009
4 comments

4

Javascript: Il linguaggio di programmazione più incompreso del mondo July 2009
10 comments

5

Libri da scaricare: Il linguaggio C December 2009
2 comments

 

 

Golf programming: Codice Morse

L’altro giorno stavo curiosando tra i polverosi archivi di questo blog e mi sono ritrovato tra le mani un post della serie code-golf annunciato più volte e mai pubblicato. Rimedio adesso cominciando ufficialmente, la nuova serie di prove di golf.

Il codice Morse.

Croce e delizia di generazioni di radioamatori ordinari il codice morse è uno dei pilastri, permettetemi di dirlo, della moderna tecnologia. Noi ci prepariamo a demistificarlo costruendoci attorno il più piccolo programma che permetta di tradurre una stringa ascii in una sequenza di punti e linee pronta per essere trasmessa dal primo telegrafo su cui metterete le mani.

Un messaggio trasmesso utilizzando il codice morse usa un protocollo di comunicazione basato sul tempo. Una linea deve durare esattamente il triplo di un punto, il tempo da lasciar passare tra una lettera e l’altra corrisponde ad una linea, mentre ra i diversi simboli che compongono una lettere deve passare il tempo necessario a trasmettere un punto. Due parole sono separate tra loro da cinque punti di assenza di segnale. Non sto ad annoiarvi con questi ed altri dettagli, chi lo volesse può cominciare a leggere la pagina dedicata al codice morse su wikipedia, perché io stesso mi sono annoiato un po’ a leggerli. Cercherò semplicemente di trasporle in qualcosa che renda questa particolarità adatta a questo contest.
Continua a leggere “Golf programming: Codice Morse”